ORDINANZA - Comune di Onore

archivio notizie - Comune di Onore

ORDINANZA

 
ORDINANZA

IL SINDACO

 

• PREMESSO che nel Comune di ONORE, in date diverse, vengono organizzate numerose manifestazioni, le quali insistono su arre pubbliche con saltuaria creazione di aree pedonali a seguito della chiusura al traffico veicolare delle strade;

 

• PRESO ATTO che generalmente è prevista una numerosa partecipazione di cittadini all'interno delle aree sopra indicate;

 

• ATTESO che per esigenze di pubblico interesse e a tutela dell'incolumità pubblica si rende opportuno disciplinare la vendita, anche per asporto, di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro;

 

VISTO l'art.54 del D.Lvo n.267/00 e s.m.i.;

 

VISTO lo statuto comunale;

 

VISTA la Legge 18 aprile 2017 n. 48, conversione in legge del decreto legge 20/02/2017 n. 14;

 

ORDINA

 

che, per tutta la durata dell’anno 2018, in occasione dello svolgersi di manifestazioni insistenti sulle aree pubbliche, all’interno delle aree stesse:

 

-        sia vietata la vendita, anche per asporto, di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro;

 

-        tutte le bevande dovranno essere servite in bicchieri di plastica a perdere e non in vetro o similari;

 

-        sia vietata la detenzione, all'interno dell'area sopra indicata, di bevande in contenitori in vetro o similari.

 

AVVERTE

 

che, fatte salve, ove applicabili, le sanzioni penali e amministrative previste dalle leggi vigenti, la violazione dei divieti di cui sopra è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dall'articolo 7 bis del D.lgs. 267/2000 compresa da un minimo di Euro, 25,00 ad un massimo di Euro 500,00 - pagamento in misura ridotta € 50,00.

 

 

 

Si dà atto che la presente ordinanza:

 

• verrà preventivamente comunicata al Prefetto della Provincia di Bergamo;

 

• è immediatamente esecutiva ed è resa pubblica mediante l'affissione all 'Albo Pretorio Comunale, attraverso il sito internet comunale ed i mezzi di comunicazione e di stampa.

 

Gli organi di Polizia saranno incaricati della sorveglianza e applicazione del presente provvedimento.

 

Avverso il presente provvedimento è ammesso, in alternativa, entro 30 giorni ricorso al Prefetto della Provincia di Bergamo, entro 60 giorni ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia, sezione di Brescia, ai sensi del D.lgs. 2 luglio 2010 n.104, ovvero, entro 120 giorni, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, ai sensi del D.P.R. 24 novembre 1971 n.1199.

 

 

Onore 21 marzo 2018

Prot. n. 1041


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (790 valutazioni)